Le imprese e i professionisti che svolgono attività commerciali negli Stati Membri dell’Unione Europea (EU28) possono recuperare l’IVA sulle spese sostenute, previa presentazione di domande di rimborso all’Agenzia delle Entrate.
Grazie ad accordi di reciprocità attualmente è possibile presentare domanda di rimborso anche in Svizzera, Norvegia e Principato di Monaco.
Il Regno Unito segue attualmente la procedura precedente all’uscita dall’Unione Europea.

SCADENZE
Le domande di rimborso possono essere presentate in due modalità:
annuale: dal 1 gennaio al 30 settembre è possibile presentare le istanze per le spese sostenute nell’arco dell’intero anno precedente. (Es. per le spese sostenute nel 2016 le istanze possono essere presentate dal 1 gennaio 2017 al 30 settembre 2017).
trimestrale:  nel corso dello stesso anno è possibile presentare le domande di rimborso per le spese sostenute nel trimestre precedente alla data della richiesta. (Es. dal 1 aprile 2017 è possibile presentare le istanze per le spese sostenute a gennaio-febbraio-marzo 2017).
Eccezioni – deroghe:
Svizzera e Norvegia: per la presentazione delle domande la scadenza è il 30 giugno dell’ anno successivo (entro tale data i documenti, completi dei fatture originali e certificato iva, devono essere protocollati dal ministero estero);
Per la Svizzera la presentazione della domanda è solo annuale ed il credito minimo IVA ammonta a CHF 500,00;
Olanda: retroattività di 5 anni (attualmente può essere richiesto il rimborso fino all’ anno 2012).

IL NOSTRO SERVIZIO
CNA Servizio Estero valuta la sussistenza dei requisiti soggettivi delle imprese interessate, la deducibilità IVA sulle spese sostenute e assiste nella preparazione, presentazione e gestione delle domande di rimborso, seguendo l’iter amministrativo fino alla definizione della pratica.

CONTATTI
Per informazioni e preventivi contattare:
Simona Iotti | 0522.356615 | simona.iotti@cnaservizioestero.it
Nadia Ahmar |0522.356617 | nadia.ahmar@cnaservizioestero.it